Adolescenza e paure. I ragazzi raccontano le loro - Vedodoppio
Adolescenza e paure. I ragazzi raccontano le loro

Gli adolescenti, la paura e il coraggio

Adolescenza e paure. Adolescenza e coraggio. Emozioni che sono parte della crescita e assieme sostanza di questi mesi di smarrimento e pandemia. I ragazzi, come tutti, le vivono, le sentono, le manifestano. Certe volte ne parlano perché dare un nome alle sensazioni che si provano aiuta a conoscerle e affrontarle meglio.

 

Adolescenza e paure

Ce lo dice Raina Telgemeier, autrice americana  da venti milioni di copie: con le sue storie a fumetti realistiche e profonde racconta in modo spassoso e delicato la paura e la fatica di diventare grandi.  Ma rassicura i suoi lettori ragazzi: affrontate i vostri timori, ce la farete come ce l’ho fatta io. E con l’ultimo libro Coraggio, pubblicato dal Castoro, dedicato a tutti quelli che hanno paura, racconta della teen ager Raina ( la protagonista ha il suo stesso nome) alle prese con mal di pancia e conati di vomito che impara a riconoscere le sue paure per la scuola, le compagne, i ragazzi e a superarle.

 

Dare un nome alle emozioni

Adolescenza e paure. Qualche giorno fa, in questo tempo in cui il virus ci travolge e ci disorienta, ho chiesto a un gruppo di adolescenti cosa sono per loro la paura e il coraggio. Quattordici e quindici anni di sconfinata giovinezza, speranza che esce dagli occhi, capelli viola e jeans che stanno a pennello, ritrosia a parlare con gli adulti e desiderio di dire la loro. Voglia di sentire e scoprire le emozioni.

Parliamo tanto dei ragazzi, ma forse non abbastanza con i ragazzi, protagonisti del futuro che verrà e fantasmi bianchi per le decisioni che vengono prese senza ascoltarne la voce. Piena di volontà ambiziosa, orgogliosa, insicura, sincera.

 

La paura che aiuta a superare gli ostacoli

Come sincera è Diamante quando dice “la paura è qualcosa di indescrivibile. Fa battere il cuore sempre più forte, fa salire l’adrenalina, toglie il fiato e non fa pensare lucidamente, ma allo stesso tempo aiuta a superare gli ostacoli e a prendere decisioni molto importanti: in un certo senso ci aiuta a essere più responsabili e prestare attenzione alle nostre scelte“.

Per Edoardo è un sentimento subdolo che si manifesta in tante situazioni. “Tutti provano paura: prende possesso di ricordi, pensieri, frasi, immagini e molte volte è difficile riuscire a domarla. Per sconfiggere la paura non c’è una formula, ma esiste un sentimento molto più forte che le può tenere testa ovvero la forza di volontà“.

 

E a non commettere sbagli

Luca ci mette equilibrio e pacatezza: “la paura è un’emozione spontanea nell’essere umano, non può essere evitata ma non significa che non possa essere vinta. Spesso si pensa alla paura come una cosa negativa, ma qualche volta è necessaria, addirittura fondamentale, perché ci impedisce di commettere sbagli”.

“È un sentimento che proviamo tutti”, commenta Rosa,la paura può essere provocata dalla fantasia o da qualcosa di quotidiano e reale. È un’emozione fondamentale che entra in gioco in momenti di pericolo e non: io di solito sono impaurita prima di una verifica però anche durante qualche sogno e alla vista di un qualcosa di spaventoso”.

 

Il coraggio, una forza mistica e nascosta

Poi, con l’adolescenza e le paure, c’è il coraggio. Una forza nascosta, mistica che non tutti sanno padroneggiare. Così risponde Alice “perché il coraggio è riconoscere, affrontare e sconfiggere la paura. Sono poche le persone coraggiose: molte si professano tali, ma davanti al pericolo scappano”. Poi vede la salvezza. “Una persona può essere codarda per tutta la vita, ma se fa un atto di coraggio per aiutare qualcuno, allora diventa magnifica”.

Per Edoardo “il coraggio è un sentimento profondo, spesso difficile da trovare perché si nasconde dietro altre emozioni come la paura, l’insicurezza e la vergogna. Per questo, molte persone hanno difficoltà a trovarlo dentro sé stessi. Il coraggio riaffiora nei momenti più difficili e ci dà la forza di affrontare i problemi a viso aperto. Io però ho una dose di coraggio solo per me stesso e non posso venderne anche agli altri”.

 

Azzardare per scoprire sensazioni sconosciute

Per Daniel una persona “è coraggiosa quando non si tira indietro se deve fare qualcosa e anche se prova paura la fa comunque”. Christian è d’accordo: “il coraggio è la forza di fare qualcosa senza avere paura di sbagliare”.

Ma secondo Diamante  è anche  “la forza di andare avanti e affrontare dei rischi, è un sentimento che ti rende forte e permette di superare situazioni che consideriamo paurose”,

Coraggio è azzardare e scoprire con stupore sensazioni che non si immaginavano. “Per molto tempo”, ammette Giulia, “avevo il terrore delle montagne russe di Mirabilandia il mega parco di divertimenti in Romagna, e non riuscivo a salirci. Un giorno ho provato e ho sentito una sensazione strana, più bella e piacevole, diversa da quella che immaginavo prima “.

 

Freschezza, spontaneità e genuinità

Felice di aver raccolto pensieri e parole di questi adolescenti, grata a Maria, l’insegnante che mi ha aiutato a confrontarmi con loro rispettando i tempi e la riservatezza, alle amiche e agli amici dei miei figli, a tutti loro che mi hanno aperto il cuore.

Fiduciose, profonde, spontanee. In ognuna di queste parole ci sono un seme di speranza, una scintilla di felicità, un guizzo di energia. In tutte, il sapore di un’alba che arriverà: rosa, fresca e nuova.

 

 

 

 

Rimani assieme a noi. Iscriviti alla newsletter!

La newsletter racconta storie di vita e un po’ delle mie esperienze di tutti i giorni. Ci sono anche novità, idee da condividere e, in regalo, il mio ebook Vedodoppio. Di solito, la invio una volta al mese.

No Comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.