Blog gemelli: consigli, esperienze e racconti sulla genitorialità - Vedodoppio
Fiabe e adolescenza

Le fiabe che ci aiutano a capire gli adolescenti

Fiabe e adolescenza. Vi sembrano una coppia insolita? Possono dirci qualcosa dei ragazzi che attraversano l'età del cambiamento un po' scorbutici, un po' sognatori, a volte entusiasti, a volte sconfortati? Dei ragazzi che desiderano fare mille scelte, che non riescono a decidere, che cambiano opinioni oppure sembra che abbiano certezze ferme e immutabili? C'era una volta

Coaching e orientamento scolastico

Il coaching per orientare le scelte a scuola

Coaching e orientamento scolastico. Per gli adolescenti che frequentano le medie. Ovvero, provare a imboccare la propria strada, la scuola che piace, l'indirizzo che appassiona grazie a una guida che ascolta, stimola, indirizza, cercando di capire potenziali e inclinazioni quando le idee non sono tanto chiare. Oppure rafforza certezze e decisioni prese da soli, con i genitori, in classe, al parco, in palestra, durante gli incontri di orientamento seguiti nelle ore di lezione.

Mamma di gemelli omozigoti e eterozigoti

Due coppie di gemelli: il talento di farsi in quattro

Due coppie di gemelli omozigoti e eterozigoti. Ho sempre pensato che avere due bambini nello stesso momento significhi avere qualche superpotere perché dopo la sorpresa, la gioia, qualche timore ci sono anche la fatica e la difficoltà di esserci per tutt'e due nello stesso momento.

La felicità negli adolescenti

Allenare la felicità

La felicità negli adolescenti. Un'idea limpida, a volte. Un desiderio, altre. Un pensiero bello, bellissimo ma confuso altre ancora. Di sicuro c'è che la felicità negli adolescenti è un'aspirazione magari inconsapevole, ma costante.

Palloncini ripieni di caramelle

Palloncini e caramelle

I palloncini ripieni di caramelle? Con i bambini, un successo assicurato. Chi mi conosce da tempo lo sa. In questi ultimi anni ho fatto pochissimi lavoretti. Non che non mi piaccia, anzi mi piace tantissimo. La manualità mi seduce e pure la capacità di usare le mani per creare, trasformare oggetti per dargli una grazia nuova. Ma non è un istinto naturale. Eppure, a volte, pur di passare un pomeriggio a dipingere pupazzetti o realizzare centrini all'uncinetto butterei dalla finestra il libro che sto leggendo, certa che in questo modo mi rilasserei davvero

Come far appassionare i ragazzi alla lettura

Come ti racconto un libro

Come far appassionare i ragazzi alla lettura? La domanda è quella di sempre. Il desiderio, invece, si rinnova ogni giorno per chi  ha a che fare con dei preadolescenti che vanno incontro alla vita (nel mio caso due gemelli) e vorrebbe che al bagaglio di ardori, sogni, delusioni, insofferenze e passioni si aggiungesse il piacere semplice di leggere un libro. Di soffermarsi sulle pagine scritte per vedere co che effetto fanno le storie, per arricchirsi, crescere, amare i racconti e i protagonisti che li animano. 

Gemelli: domande e risposte. Quello che mi hanno chiesto di più in questi anni.

I figli gemelli e le domande che mi hanno fatto più spesso

Quando ti vedono che spingi  un passeggino con due gemelli o che coccoli due bambini uguali e della stessa età, oppure diversi, ma sempre della stessa età sono tanti i complimenti, le curiosità, i quesiti. Molti si ripetono, uguali nel tempo, come se a farli, fosse la stessa persona.

Come giocano i gemelli

Il gioco dei gemelli

Come giocano i gemelli? Quando i miei due, bimbo e bimba, erano più piccoli e li guardavo divertirsi assieme me lo sono domandata spesso. Per loro, né macchinine né bambole da vestire e pettinare, né armi giocattolo o perline da infilare. Meglio stropicciare un peluche tirandogli le gambe, riempire fogli di disegni, fare pallottole di farina, scatenarsi a ballare come i gatti del musical Cats.  Una ricerca continua l'uno dell'altra e una dimensione di gioco tutta personale, senza pescare nelle ceste zeppe di tutto  oggetti da maschio o da femmina.  Un divertimento modellato da loro e per loro, in una dimensione intima, a tratti magica.

Come è andata a scuola

Non chiedermi come è andata a scuola

Come è andata a scuola? Bene. Cosa hai fatto? Tante attività. Come è andata a scuola? Mah, così così. Cosa avete fatto? Poche cose, molto noiose. Queste, a volte, dei miei figli di fronte alla più classica delle domande, quando tornano a casa o ci vediamo all'uscita di scuola.