Blog gemelli: consigli, esperienze e racconti sulla genitorialità - Vedodoppio
Mamma di gemelli omozigoti e eterozigoti

Due coppie di gemelli: il talento di farsi in quattro

Due coppie di gemelli omozigoti e eterozigoti. Ho sempre pensato che avere due bambini nello stesso momentoi significhi avere qualche superpotere perché dopo la sorpresa, la gioia, qualche timore ci sono anche la fatica e la difficoltà di esserci per tutt'e due nello stesso momento, le notti insonni, le pappe raddoppiate e contemporanee, le attenzioni da dividere e moltiplicare nello stesso momento. Un'impresa, per me, insomma. Anche se ora che i miei gemelli sono preadolescenti pensare a quel periodo è (quasi) un ricordo bellissimo. Un giorno ho conosciuto Marianna, una donna solare e dall'energia contagiosa che, dopo esserci presentate, mi ha detto: "ho quattro bambini, due coppie di gemelli nate a distanza di due anni esatti l'una dall'altra: due bimbe, gemelle

La felicità negli adolescenti

Allenare la felicità

La felicità negli adolescenti. Un'idea limpida, a volte. Un desiderio, altre. Un pensiero bello, bellissimo ma confuso altre ancora. Ho chiesto ai miei due figli, gemelli e preadolescenti, cos'è per loro questa benedetta felicità. Lei, di solito solare e concreta, mi ha risposto ridendo: mangiare tanti dolci. Lui più introspettivo, spesso originale ha detto  avere il costume di Ken Kaneki, protagonista dell'anime televisivo Tokio Ghoul. Risposte bizzarre a parte, di sicuro c'è che la felicità negli adolescenti è un'aspirazione magari inconsapevole, ma costante. Tanto più forte in un'età di cambiamenti, di turbamenti, di passaggio verso l'età adulta, di ricerca di identità. Difficile darne definizioni pronte all'uso, psicoricette per raggiungerla, strategie certe per mettere i ragazzi su una buona strada. Chissà su quale treno della

Palloncini ripieni di caramelle

Palloncini e caramelle

I palloncini ripieni di caramelle? Con i bambini, un successo assicurato. Chi mi conosce da tempo lo sa. In questi ultimi anni ho fatto pochissimi lavoretti. Non che non mi piaccia, anzi mi piace tantissimo. La manualità mi seduce e pure la capacità di usare le mani per creare, trasformare oggetti per dargli una grazia nuova. Ma non è un istinto naturale. Eppure, a volte, pur di passare un pomeriggio a dipingere pupazzetti o realizzare centrini all'uncinetto butterei dalla finestra il libro che sto leggendo, certa che in questo modo mi rilasserei davvero

Come far appassionare i ragazzi alla lettura

Come ti racconto un libro

Come far appassionare i ragazzi alla lettura? La domanda è quella di sempre. Il desiderio, invece, si rinnova ogni giorno per chi  ha a che fare con dei preadolescenti che vanno incontro alla vita (nel mio caso due gemelli) e vorrebbe che al bagaglio di ardori, sogni, delusioni, insofferenze e passioni si aggiungesse il piacere semplice di leggere un libro. Di soffermarsi sulle pagine scritte per vedere co che effetto fanno le storie, per arricchirsi, crescere, amare i racconti e i protagonisti che li animano. 

Gemelli: domande e risposte. Quello che mi hanno chiesto di più in questi anni.

I figli gemelli e le domande che mi hanno fatto più spesso

Quando ti vedono che spingi  un passeggino con due gemelli o che coccoli due bambini uguali e della stessa età, oppure diversi, ma sempre della stessa età sono tanti i complimenti, le curiosità, i quesiti. Molti si ripetono, uguali nel tempo, come se a farli, fosse la stessa persona.

Come giocano i gemelli

Il gioco dei gemelli

Come giocano i gemelli? Quando i miei due, bimbo e bimba, erano più piccoli e li guardavo divertirsi assieme me lo sono domandata spesso. Per loro, né macchinine né bambole da vestire e pettinare, né armi giocattolo o perline da infilare. Meglio stropicciare un peluche tirandogli le gambe, riempire fogli di disegni, fare pallottole di farina, scatenarsi a ballare come i gatti del musical Cats.  Una ricerca continua l'uno dell'altra e una dimensione di gioco tutta personale, senza pescare nelle ceste zeppe di tutto  oggetti da maschio o da femmina.  Un divertimento modellato da loro e per loro, in una dimensione intima, a tratti magica.

Come è andata a scuola

Non chiedermi come è andata a scuola

Come è andata a scuola? Bene. Cosa hai fatto? Tante attività. Come è andata a scuola? Mah, così così. Cosa avete fatto? Poche cose, molto noiose. Queste, a volte, dei miei figli di fronte alla più classica delle domande, quando tornano a casa o ci vediamo all'uscita di scuola.

Come spiegare il valore dei soldi

Come spiegare ai bambini il valore dei soldi

Qual è il budget per il mio prossimo regalo? Beh non so. Piglio manageriale e orecchie attente alla mia risposta: mio figlio, preadolescente vorace e curioso ha il tono sicuro. E prima che io cominci a spiegare il valore dei soldi snocciola le sue richieste.

Adolescenza e cellulare

Caro amico cellulare

Amico, compagno, a volte nemico, vicino insostituibile, comunque immancabile. Cosa è il telefono cellulare per i preadolescenti? Domanda grande. Si comunica con il mondo esterno, il proprio e quello degli altri, si condivide, si socializza, ci si sente più grandi, a volte più soli, si guardano e mettono foto. Si gioca, si scherza, si parla, si litiga anche. E la lista continua.